Curiosità dal
mondo del marketing

Brand Guidelines: come comunicare la Visual Identity

Ti sei mai chiesto come i Brand riescono a mantenere la loro Visual Identity anche quando collaborano con agenzie, blogger e altri professionisti esterni?

La risposta è proprio nelle Brand Guidelines.

Questi documenti fondamentali offrono le direttive necessarie per garantire che ogni rappresentazione del brand rimanga coerente e riconoscibile, indipendentemente da chi la realizza.

Ma a cosa serve la Brand Guidelines e come può aiutare a costruire una struttura di brand solida e un’identità visiva distintiva?

Scopriamolo insieme!

A cosa serve la Brand Guidelines

Le Brand Guidelines sono le linee guida per gestire la presenza di un Brand online e offline.

Questi documenti dettagliati delineano come usare e come non usare elementi chiave come il logo, i colori, i font, i pattern, le immagini, il tone of voice e i valori del brand.

La loro funzione è quella di creare un insieme coerente di regole che tutti, dai dipendenti interni ai collaboratori esterni, devono seguire.

A cosa serve la Brand Guidelines?

Serve a mantenere la coerenza visiva e comunicativa del brand, evitando che interpretazioni personali possano danneggiare l’immagine del brand stesso.

Struttura del Brand: il Logo e i Colori

Uno degli elementi fondamentali nelle Brand Guidelines è il logo.

Le linee guida specificano la forma e le regole per l’uso del logotipo e del pittogramma, sia separatamente che combinati. Indicano lo spazio che deve essere lasciato intorno al logo rispetto ad altri elementi, le dimensioni minime consentite e il corretto stile di utilizzo.

Le Brand Guidelines definiscono anche la palette di colori, esplicitando i codici dei colori e la gerarchia di importanza all’interno della palette.

Inoltre, spiegano le modalità d’uso del logo in versione negativa e le regole per evitare usi scorretti, come l’inclinazione, l’aggiunta di ombre o la deformazione delle proporzioni.

Visual Identity e Font

Oltre al logo, le Brand Guidelines raccontano anche i font del brand.

Le linee guida specificano quali font devono essere utilizzati per mantenere la coerenza visiva del brand. Descrivono come e dove usare i vari tipi di carattere, la loro dimensione e stile, e forniscono esempi di utilizzo corretto e scorretto.

Questa attenzione ai dettagli assicura che ogni testo associato al brand contribuisca a rafforzarne la Visual Identity

In sintesi, le Brand Guidelines sono strumenti essenziali per costruire e mantenere una struttura del brand forte e coerente, garantendo che ogni aspetto della comunicazione visiva rispecchi fedelmente l’identità del brand.

Visita il nostro Portfolio

Condividi su
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Telegram
Pinterest

Showcase |

Case Study e Progetti

Altri progetti che protrebbero interessarti 

Entra in contatto con noi!